Sigaretta elettronica: funzionamento e batteria

  • wellnet 
e-cig

Nate per limitare il consumo del tabacco ricalcandone però le percezioni sensoriali, le sigarette elettroniche sono ormai l’alternativa per eccellenza per tutti coloro che vogliano ridurre la dipendenza e l’uso di pipe, sigarette o sigari tradizionali. Ma come funzionano? In che cosa si differenziano dalle classiche sigarette?

Come funzionano le sigarette elettroniche

 Il funzionamento delle sigarette elettroniche è molto semplice: quando l’utilizzatore, tramite apposito tasto, aziona il dispositivo, il liquido aromatizzato contenuto all’interno viene vaporizzato facendo sì che chi lo aspiri abbia la sensazione di fumare la tradizionale sigaretta, dalla gestualità alla fumosità e all’aroma al tabacco. All’interno vi sono infatti batterie per sigarette elettroniche che alimentano la resistenza contenuta nell’atomizzatore surriscaldando e vaporizzando il liquido contenuto. In alcuni modelli, per rendere verosimile l’accensione della sigaretta, durante l’inalazione si attiva un led di colore rosso sull’estremità del dispositivo, simulando proprio il rosso tipico della combustione della classica sigaretta.

Qual è la migliore batteria per sigarette elettroniche

Innanzitutto, consideriamo che più grande sia la batteria, maggiore ovviamente sarà anche l’autonomia della sigaretta elettronica. Per cui molto dipende già dal tipo di sigaretta elettronica che si acquista. La batteria per sigaretta elettronica poi può avere un voltaggio variabile ed essere abilitata automaticamente, tramite l’aspirazione, o manualmente tenendo premuto il tasto mentre si aspira. Non solo, in commercio sono disponibili anche batterie con led luminosi sull’estremità della sigaretta, con indicatore di carica o con attacco tramite mini-usb. Le batterie per sigarette elettroniche 18650 ( il numero indicato specifica la grandezza della batteria, cioè 18mm di diametro e 65mm di altezza), per esempio, garantiscono una buona potenza e durata e si adattano a quasi tutte le sigarette. Le batterie 21700 (cioè 21mm di diametro e 70mm di altezza), invece, rappresentano il massimo della tecnologia delle batterie al litio, seppure ad oggi ancora siano poche le sigarette elettroniche con cui sia possibile utilizzarle.

Come scegliere una batteria 18650 per sigaretta elettronica

 Per poter scegliere quale batteria 18650 sia più adatta per la sigaretta elettronica acquistata bisogna valutare:

  1. La capacità, cioè in media una carica sui 3000 mAh è più che soddisfacente. Più sarà alto il valore e maggiore sarà l’autonomia della batteria.
  2. Voltaggio, da considerare intorno ai 3.7V
  3. Resistenza, cioè prima dell’acquisto è fondamentale valutarne la resistenza al calore. Maggiore sarà la resistenza, migliore sarà quindi il prodotto
  4. Sicurezza, ovvero prima di acquistare qualsiasi tipologia di batteria per sigarette elettroniche occorre verificarne l’affidabilità. Si tratta difatti di un dispositivo che, in caso di corto circuito, potrebbe esplodere in zone delicate come il viso;
  5. Prezzo, l’ultimo ma non meno fondamentale prima di finalizzare l’acquisto. Sulla base dei precedenti punti si prenderà infine in considerazione i prezzi in listino valutando ovviamente quelli più convenienti.

Su Tuttobatterie trovi un’ampia gamma di batterie 18650 e 21700 Sony e Samsung compatibili con la maggior parte delle sigarette elettroniche in commercio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *