Batterie dell’auto: consigli per la stagione estiva

  • wellnet 

Non tutti sanno che le batterie dell’auto soffrono parecchio il caldo. Abbiamo pensato per questo di fornirvi alcuni consigli utili per essere sicuri che le batterie possano resistere alle alte temperature, senza problemi.

Dalla verifica regolare dei liquidi alla pulizia, ecco tutto quello che dovete assolutamente sapere!

Quali sono i problemi legati alle alte temperature? 

Spesso si tende a credere che solo il forte freddo possa danneggiare le componenti di una vettura. Come vedremo in questo articolo, non è affatto così.

Le batterie dell’auto e il caldo, infatti, non vanno per nulla d’accordo. Le alte temperature sono molto pericolose per gli accumulatori. Quando la cappa di calore aumenta, la carica delle batterie inizia a diminuire sensibilmente. Ciò è dovuto a un particolare fenomeno: parliamo della reazione elettrochimica all’interno della batteria dell’auto, che con il caldo tende ad accelerare. In tal modo, il fenomeno naturale dell’auto-scarica tende a essere molto più veloce. 

Per fare un esempio, possiamo immaginare che a  partire dai 20°C ogni incremento di 10°C fa praticamente raddoppiare il tasso di auto-scarica.

Questo fenomeno ci spiega chiaramente quindi anche il  perché gli accumulatori in estate richiedano ricariche più frequenti per mantenere l’efficienza ottimale, in particolar modo  quando il veicolo rimane fermo a lungo tra un utilizzo e quello successivo.

Oltre a ciò, con le alte temperature, si vanno anche ad accelerare altre reazioni chimiche secondarie: vige, pure in questo caso, la regola del raddoppio a ogni incremento di 10°C.

I problemi che possono insorgere con il caldo sono davvero numerosi! 

Uno di questi è ad esempio la corrosione della griglia, che riduce gradualmente il materiale conduttivo delle batterie e aumenta progressivamente le prestazioni della potenza di avviamento.

Un altro tipico problema è il danneggiamento della capacità delle batterie. Quando avviene ciò, l’accumulatore non potrà più essere ripristinato e l’unica opzione possibile sarà appunto la sostituzione dello stesso.

Come vedete, i problemi legati al caldo sono molto subdoli e sono spesso difficili da riconoscere poiché non si rivelano nell’immediato. Addirittura, si possono palesare quando le temperature vengono stravolte: ad esempio quando ritorna il freddo, nel momento in cui la macchina ha bisogno di più energia per avviare il motore.

Come prevenire i problemi che il caldo causa alle batterie?

Ora che conosciamo tutti i problemi che possono danneggiare le batterie dell’auto, vediamo insieme come manutenere in modo corretto la batteria durante i mesi estivi.

Una buona abitudine è mantenere  l’auto al riparo dal sole; naturalmente in molti casi questo non è possibile. 

La soluzione, per evitare di  incappare in grossi guai, dunque, è effettuare periodicamente la manutenzione della batteria dell’auto.

È fondamentale assicurarsi che l’accumulatore sia il più possibile pulito.

Molto importante è anche  prestare attenzione a mantenere i livelli del motore al giusto standard. In questo modo si andranno a prevenire per tempo eventuali guasti.

Una manutenzione accurata può essere effettuata solo da un professionista: è bene quindi recarsi, soprattutto nei periodi di grande caldo, presso officine autorizzate in grado di diagnosticare malfunzionamenti con appositi apparecchi elettronici. Altrettanto importante, scegliere sempre accumulatori di prima qualità, già predisposti per sopportare meglio le alte temperature.

Ancora dubbi? 

Lo staff di Tuttobatterie è sempre a disposizione, per guidare ogni automobilista verso la scelta più adatta alla propria vettura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *